martedì 4 gennaio 2011

Identità svelate

Un caloroso ciao a tutti i nostri fan e collaboratori, avete passato bene le feste? Credevate vi avessimo abbandonato? E invece no, come promesso prima della pubblicazione delle illustrazioni sul personaggio storico, vi presentiamo le nostre "mani"  una per una svelandovi la loro identità.
Vi sarete chiesti almeno una volta di chi sono quelle mani nella nostra intestazione e poi diciamocelo non volevamo  lasciarvi troppo tempo senza di noi..
Troverete associato ad ogni mano il proprio creatore, con una piccola autodescrizione, e nella barra a destra le foto e i link.

Iniziamo dalle amministratrici :




ROBERTA TERRACCHIO

Siciliana DOC, mi sono trasferita a Bologna per continuare
gli studi sull'illustrazione e il fumetto!Disegnare è la mia più grande passione e il mio mestiere.
Toglietemi tutto ma non la mia matita!








SIMONA DE LEO


Pugliese,precisamente posta nel mezzo tra Lecce e Taranto,  trasferita in quel di Bologna per fare dell'arte il mio mestiere, pittrice alla nascita, studio per diventare un illustratrice, disegnatrice.. la strada è ancora lunga ma inizio a fare i primi passi...






LAURA BASCHIERI


Traduttrice convertita al disegno, dopo una laurea in lingue ho deciso di mollare tutto per inseguire un sogno: essere un'illustratrice. Qualcuno la considerebbe una mossa azzardata, ma penso che il modo migliore di vivere sia avere il coraggio di andare fino in fondo in ciò in cui si crede per non rimpiangere, un giorno, le possibilità irrealizzate. Nei miei lavori amo utilizzare tecniche digitali e sono una fan della fantascienza."




Le mani:




ALBERTA CURTI

Esistono due categorie di bambini: quelli che vogliono crescere e quelli che desiderano rimanere piccoli. I primi trovano tutto bello nell'esistenza dei grandi perchè li vedono potenti, liberi, padroni della loro vita. Altri capiscono che essere bambini è magico, insostituibile e a volte rimangono "infantili" per sempre, e non di rado accade che per questo diventino scrittori e disegnatori per bambini. Hanno mantenuto la stessa freschezza,lo stesso tipo di sensibilità nella visione delle cose.
Ricordatevi sempre, SECONDA STELLA A DESTRA E POI DRITTO FINO AL MATTINO!!



BARBARA SANDROLINI


Le creature che vivono nel mio cervello sono l'oggetto del mio disegnare,un pennino intinto nella china è l'arma con cui le realizzo. Scarno il tratto, intricato il riempimento, fotografie della mia mente. L'unico limite al processo creativo è la mia razionalità, l'unico limite alla creatura il foglio.





BEATRICE RAVAZZINI

Nerd o anche solo fanatica, ho l'abitudine di viaggiare fin troppo di fantasia. Dai sogni folli ai pensieri nonsense (a loro rischio fuoriluogo) cerco semplicemente di dar vita a qualcosa. Spero nel fatto che i miei lavori sappiano parlare di me meglio di quanto non sappia farlo a parole.




CLAUDIA CONTI


Sono una sognatrice. Forse anche troppo, dovrei cercare di stare un pò di più con i piedi per terra.
Sono determinata, perchè ho intenzione di lottare per vedere realizzati i miei sogni.
Sono strana, ma questo era scontato: chi sogna di diventare fumettista un pò strano lo deve essere per forza.






ELISA MORICONI

Adoro inventare storie e personaggi ma da sempre tutte le parole nella mia testa si trasformano subito in immagini. E visto che il mondo è pieno di parole (le mie e quelle di altri) di materiale su cui lavorare ne ho a iosa! Spesso il problema è solo trovare il tempo per realizzare tutto!





ELISA D'OTTAVIO


Sono curiosa, mi piace indagare su ciò che mi circonda e le risposte non sono altro che pretesti per mille altri quesiti. L'inconoscibilità della realtà, tutto ciò che dovrebbe generare smarrimento, costituisce per me il migliore degli stimoli. Un foglio mi mette nelle stesse condizioni di chi osserva un cielo stellato, dove la meraviglia genera una domanda, a cui ne segue necessariamente un'altra, creando uno scenario di possibilità infinite.




FAUSTO BICA

Veterano dell'ISAC (Istituto statale d'Arte di Cordenons-PN-) disegno e studio a Bologna al 2° anno di Fumetto ed Illustrazione all'Accademia di Belle Arti di Bologna






ILARIA GRIECO

Lo faccio perchè lo amo. Disegnando imprimo le mie emozioni sulla carta, che cerco di alimentare con l'utilizzo dei colori più vivaci.Adoro rifugiarmi nella fantasia di chi,prima di me, ha creato qualcosa di veramente unico,e che ha costruito la persona che sono e da brava sognatrice spero che un giorno, chiunque voglia, possa rifugiarsi nella mia.





LIVIA BIANCONI

Un po' scienziata, un po' disegnatrice, sempre curiosa di ogni cosa e del suo funzionamento, il mio sogno è assimilare tutto ciò che è reale e riprodurlo così com'è oppure rielaborarlo secondo la mia fantasia, in un numero infinito di combinazioni. Credo nell'immaginazione al servizio della concretezza






MARTINA BATELLI
Mi piace pensare di essere unica, anche se il buon Jonathan Lethem mi aggiorna sul fatto che l'essere unici non è altro che una triste illusione.. allora mi limito a dire che faccio il possibile per esserlo, senza cadere "troppo" in clichès triti e ritriti.. chiedo solo di apprezzare lo sforzo. 







MORENA FORZA

Amo creare immagini magiche, a prescindere che siano colorate o più cupe e misteriosee il mio stile è influenzato dalle favole della tradizione europea, ne leggo una quasi ogni sera prima di andare a dormire,come se fossi ancora piccola. La mia citazione preferita: "Tutte le donne sono principesse" ("La piccola Principessa" Frances Hodgson Burnett).




E come sempre a seguente [LINK] troverete la gallery di Flickr, buona visione!!!




2 commenti:

  1. Ammazza, sono bellissime queste mani, non saprei scegliere la mia preferita...

    RispondiElimina