venerdì 18 marzo 2011

Progetto "una mano per il giappone"

Un saluto a tutti,
noi tutti sappiamo cosa è accaduto in Giappone nei giorni scorsi, la tragedia ha colpito tutti, in ogni parte del mondo.
Su consiglio di Susanna Monti abbiamo deciso di usare il blog per esprimere con i disegni tutta la  nostra solidarietà.
Collaboreremo per questo progetto con il blog haiku4happiness, il quale ha scritto un fantastico post che presenta il progetto:

"Una mano per il Giappone
La catastrofe giapponese che ha fatto tremare il mondo ci ha sconvolti come persone e come artisti.

L'idea? Semplice ed efficace come un haiku! 

Così nasce questo progetto: raccogliere illustrazioni ispirate al Giappone. A cosa vi fa pensare questo paese? Avete piena libertà sul tema e sulla tecnica. Ispiratevi alla sua poesia, fatte scorrere la china sui vostri pennelli,  immaginate la magia della sua natura, senza dimenticare i famosi manga.

Disegniamo un nuovo sorriso per un paese che deve e può rinascere.
Noi siamo già in azione, ogni illustrazione verrà pubblicata su questo blog insieme ai dati dell'autore. Tra pochi giorni saremo alla fiera dell' illustrazione infantile di Bologna e contiamo di darvi altre buone notizie dai tanti incontri in programma. E' alto l'interesse dimostrato da diverse Onlus in questi giorni.

Grazie a tutti per leggere, diffondere e partecipare!

Arigato ^_^
Aspettiamo le vostre illustrazioni

qui di seguito il comunicato stampa con tutte le info precise:



L'unione fa la forza... perciò all'iniziativa si aggrega anche il gruppo delle   pusciastova


Consapevoli che sia un tema molto importante, profondo e difficile abbiamo deciso, insieme a haiku4happiness , di prolungare la scadenza ad un mese, in modo da avere tutto il tempo per riflettere ed esprimersi al meglio.
Tenete d'occhio il blog haiku4happiness per gli aggiornamenti.
Riassumendo come sempre:

Progetto "una mano per il giappone" scadenza il 18-04-2011
Tema: "Giappone"

Il tema è interpretabile.
mandate il disegno a 200 DPI all'email:

haiku4happiness@gmail.com

13 commenti:

  1. Sono veramente felice di questa collaborazione e di poter fare qualcosa di utile <3

    RispondiElimina
  2. :) grazie mile,spero che i disegni che arriveranno siano davvero moltissimi!

    RispondiElimina
  3. Parteciperò assolutamente!

    RispondiElimina
  4. valeria ietti18 marzo 2011 15:35

    Invio subito il mio disegno!

    RispondiElimina
  5. lo faccio subito! Sperando di poter fare qualcosa di utile per questo splendido paese :)

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti, premetto che trovo questa una iniziativa ammirevole e simpatica. Solo devo fare una considerazione, che mi sorge spontanea.
    Ovunque, sul web e altrove, impazzano iniziative e raccolte per aiutare il Giappone, mi chiedo solo perchè non si fanno le stesse cose per altri popoli, che hanno vissuto (e vivono) drammi ben peggiori. Non intendo assolutamente fare una "classifica dei disastri", mi chiedo solo perchè loro, che sono solo più "famosi" (ma nn per questo nn si meritano il nostro aiuto) si meritano più visibilità di altri popoli.
    Il terremoto ad Haiti ha ucciso circa 100.000 persone (centomila!) ed in seguito (anche ora mentre leggete) il numero è salito a 260.000 (in giappone 16.000) morti a causa degli stenti e dell'epidemia di colera, eppure di loro non si parla nemmeno più.
    Esempi come questi ce ne sono tanti, popoli piegati da eventi naturali disastrosi, da guerre civili o da pestilenze.
    Ripeto, non intendo criticare la vostra iniziativa. Mi chiedo solo perchè non c'è una mobilitazione così potente (perchè ce n'è, solo meno forte)anche per altri popoli, passatemi il termine, più sfigati dei giapponesi.

    RispondiElimina
  7. (ciao Daniel)semplicemente xke' noi siamo nati da poco e questa è la prima volta che ci avviciniamo all'attualita' e per iniziare abbiamo scelto il disastro piu' recente.. :)

    RispondiElimina
  8. ciao Daniel, non è affatto vero che di Haiti nessuno si era interessato.
    E' stato stampato un libro di illustrazioni apposito a cui hanno collaborato diversi illustratori.
    In Francia, ok, ma hanno partecipato se non erro anche illustratori italiani.

    RispondiElimina
  9. Ciao Morena, non ho detto che per Haiti nessuno si è mobilitato, ho scritto che c'è stata molta meno attenzione da parte del web e di conseguenza meno iniziative (l'ho scritto nell'ultimo paragrafo).
    E ripeto che non critico la vostra iniziativa, ammirevole e giusta, mi dispiace solo che non ci sia stata una simile mobilitazione da parte del web anche per altri popoli ancor più bisognosi.

    RispondiElimina
  10. mi piacerebbe riuscire a fare qualcosa... bell'idea in ogni caso!

    RispondiElimina
  11. ciao Daniel, la tua osservazione è più che ragionevole, hai pienamente ragione, e anzi ti ringrazio per avercelo fatto notare! io personalmente non so cosa sia successo nel web per quanto riguarda Haiti o altri paesi terremotati per il semplice fatto che solo da poco tempo mi sono avvicinata a questo mondo dell'illustrazione sul web, il blog di io disegno a modo mio è nato recentemente, ma nulla ci vieta di organizzare dopo questo del Giappone, un altro progetto per Haiti o l'Aquila che a distanza di anni è ancora più "terremotata" di quanto i telegiornali ci facciano credere! sperando quindi che vada bene quest'iniziativa saremo pronti per le prossime!!

    RispondiElimina
  12. Salve a tutti!

    GRAZIE di questo fantastico post!

    A titolo personale ho pensato che nessuno può rimanere con le mani in mano davanti a questa tragedia. Cosi è nata l'idea di mettere insieme le energie di tutti gli illustratori per raccogliere, in un blog, lavori destinati ad essere pubblicati per contribuire ad una Onlus che opera per la ricostruzione del Giappone. Dopo l'esperienza positiva con il libro Quando io ero piccolo, che ha effettivamente portato a termine un progetto pediatrico per i bambini dell'Eritrea , sono convinta che anche questa volta si possa fare qualcosa di concreto a partire dalle nostre abilità.
    Lo slancio lo aspetto anche da voi, è una iniziativa da portare avanti tutti insieme!E' di tutti!!!
    Aspettiamo le vostre illustrazioni,
    Ancora grazie ^_^ Arigato

    RispondiElimina